'
Le caratteristiche
Lunghezza: 8900 metri
Terreno :
97% asfalto - 3% sterrato
Dislivello totale in salita :
670 m.
Dislivello totale in discesa : irrilevante
Descrizione:
Classica corsa in salita di fine luglio su percorso interamente asfaltato. L'organizzatore dichiara che i metri sono misurati con cura e la distanza totale è di 9320 metri. Il garmin satellitare indica però 8900 metri.
Si parte da San Giorio di Susa a quota 442 m (Via Balma) e si arriva in frazione Città a 1108 m. Il percorso si svolge sul versante meridionale della Valle per cui si trova all'inverso. Si tratta di una salita dalla pendenza abbastanza costante anche se va detto che la prima parte è più veloce grazie anche ad alcuni tratti in falsopiano e la seconda più impegnativa in quanto la pendenza è costante e minori sono i tratti dove si può rifiatare.
Al km. 8 (quindi quando manca poco più di un km all'arrivo) viene solitamente posizionato un traguardo volante presso la casa di Don Martin a cui la gara é intitolata. Nell'ultimo km. la pendenza diminuisce un po. Gli ultimi 300 metri si svolgono in pianura lungo la via centrale della frazione dove il percorso è sterrato e anche abbastanza dissestato..
 
Organizzazione : Podistica Tranese
 
Il tracciato della San Giorio - Città
 
altimetria del percorso:

si parte da Via Balma...
Le cartoline utilizzate fanno parte della collezione Castelli, fortificazioni e monumenti del Piemonte di Marco Boglione
San Giorio, nelle vecchie cartoline


Spettacolare cartolina di San Giorio del 1957 dove si vede la strada da cui parte la gara
Veduta del 1959 dal Castello. Sulla sinistra si vede il rettilineo di partenza della corsa e il tratto dopo la prima curva
San Giorio di Susa è un comune di 1.046 abitanti della provincia di Torino. Si trova in Val di Susa e fa parte della Comunità Montana Valle Susa e Val Sangone, oltre che del Parco naturale Orsiera - Rocciavrè.



La parte più antica del paese si trova attorno al Castello, antica fortificazione del XII secolo che domina la Bassa Valle di Susa dall'alto di uno dei caratteristici moulé che dominano la piana sangioriese. Distrutto nel 1691 dal generale francese Catinat, venne restaurato negli anni Settanta ed è tuttora utilizzato come location in affitto.
 
 
La sottostante mappa Google Earth vi permette di visitare la zona del percorso tramite i comandi interattivi.

 

 

 
 

Lista Descrizione Percorsi Gara

 

Home Page