'
Le caratteristiche
Denominazione : 4000 gradini. Corri Forte. Forte di Fenestrelle. Torino. Visualizza il dispositivo della gara
Lunghezza : 2130 metri
Terreno :
25% erba e sterrato - 75% scalini in galleria
Dislivello totale in salita :
560 metri
Dislivello totale in discesa :
-
Descrizione:
La partenza è posta nel Grande Cortile Interno del Forte San Carlo di fianco all'ingresso del monumentale palazzo chiamato Padiglione degli Ufficiali. Si esce dal forte tramite la porta carraia e si rientra immediatamente attraverso la "Porta Verso Fenestrelle con Ponte Levatoio". Si passa a fianco della partenza costeggiando il Palazzo degli Ufficiali e quindi si entra nel cancello che immette nella strada di collegamento delle caserme truppa che si svolge sui bastioni orientali del forte. Si sale sino in corrispondenza della Polveriera di Sant'Ignazio e finalmente si entra nella Scalinata Coperta. Gradini di tutti i tipi. Giunti alla Batteria delle Porte si esce allo scoperto e si percorre una parte della Scalinata Reale esterna sino alla Batteria dell'Ospedale dove si rientra in galleria. In questo tratto la scalinata lascia il posto ad un piano inclinato dove si trovano i trabocchetti (ponti levatoi bifronte che se alzati avrebbero interrotto il transito nella galleria). Anche se non lo si vede siamo arrivati al Forte delle Valli. Si passano in galleria dapprima il Ponte Levatorio sul Fosso tra le Ridotte Belvedere e Sant'Antonio e quindi il Ponte Levatorio tra le Ridotte Sant'Antonio e e il Forte dell'Olmo. Si esce all'aperto esattamente dove finisce la galleria coperta. Si percorre lo spalto che fiancheggia il bastione orientale del Forte delle Valli percorrendo la Tenaglia terminale del Forte dell'Elmo e s'imbocca il Ponte Rosso punto d'arrivo.
Facciamo chiarezza su alcuni punti importanti:
1. il dislivello non è 650 metri come indicato dal volantino bensì 560. L'errore di misurazione così vistoso (quasi cento metri) pare sia stato causato da una incomprensione tra gli organizzatori e una guida del forte. La guida ha comunicato il dislivello totale del forte dal punto più basso (Il Forte Carlo Alberto i cui ruderi si trovano a fianco della SS23 prima di Fenestrelle) al ponte Rosso. Ma la corsa non parte dal Forte Carlo Alberto bensi dal Grande Cortile Interno del Forte San Carlo che si trova 81 metri più in alto rispetto al punto più basso del forte.
2. La distanza totale del percorso non è 2800 metri ma all'incirca 2500 metri. La Scala coperta è lunga un po' più di 1500 metri. Bisogna aggiungere il giro iniziale di circa 300 metri nel piazzale della Piazza d'Armi, una differenza di circa 200 metri per il fatto che si corre al di fuori della scala la primissima parte, la digressione all'aperto sulla Scala Reale di circa 50 metri e il tratto finale all'aperto di 150. Il totale è presto fatto: si arriva a mala pena a 2500 metri. Impossibile misurare esattamente con il Garmin in quanto nella galleria il segnale viene perso
3. I gradini da superare non sono 4000. Il totale della scalinata coperta è di 3996 gradini. Ma la corsa non percorre tutta la gradinata coperta. Il primo tratto si svolge all'aperto sulla strada che collegava...dal momento in cui si entra nella galleria coperta e si percorrono poco meno di 3000 gradini.
3. La lampada frontale non è indispensabile. La galleria coperta é (debolmente) illuminata dalle innumerevoli feritoie per i fucili e i punti più oscuri sono presidiati da addetti con illuminazione. Si riesce benissimo a procedere senza la frontale.
4. Gli scalini sono variabili lungo la scala sia in altezza sia in lunghezza. Troverete tratti con scalini alti e stretti, tratti con scalini lunghi e abbastanza bassi, tratti con scalini più o meno normali, scalini rotti, e troverete alcune rampe non scalinate ma su piano inclinato. Anche la pendenza è variabile e cambia costantemente
Per raggiungere il forte:
Si percorre, da Pinerolo, la statale 23 del Sestriere sino a Fenestrelle; superati i due tornanti ravvicinati si svolta a destra [indicazioni] e si percorrono i circa 700 metri di strada asfaltata che in salita conducono allo spiazzo antistante l'ingresso del forte dove si trova un ampio parcheggio. L'ingresso al piazzale del Forte, tramite suggestivo passaggio sul ponte levatoio ripristinato dall'associazione che si occupa della gestione del forte, è libera. All'interno un'ufficio informazioni con materiale in vendita e un bar.
Organizzazione : AppleRun Team
 
Il tracciato della 4000 gradini
la Linea Rossa indica il percorso gara; la Linea Blu indica la Strada dei Cannoni esterna al Forte da utilizzare per ritornare al punto di partenza

Mappa del percorso con Gps:

 

Immagini del Percorso

La partenza posizionata sul piazzale davanti alla chiesa del Forte e di fianco il Padiglione degli Ufficiali

 

breve giro esterno poi rientrare attraverso il ponte levatoio...
dopo il giro al di fuori del forte si rientra nella Piazza d'Armi e si prosegue verso le caserme.
Nota: se guardare dentro l'arco Mizuno vedrete due ingressi; quello di sinistra è l'ingresso del forte che arriva dal ponte levatoio esterno.
L'arco di destra è l'ingresso che immette nella scala coperta. La scala coperta inizia in quel punto ed è da li che si contano i 4000 gradini. la corsa però non entra nella scala coperta da li ma più in alto in corrispondenza delle caserme truppa.

 

si sale su sentiero erboso nella strada che collegava le caserme truppa.
e poi si entra nella galleria coperta e iniziano i gradini...
si esce dalla scalinata coperta e si aggirano le mura del Forte delle Valli per raggiungere il Ponte Rosso
l'arrivo é posizionato fuori dal Forte delle Valli alla fine del Ponte Rosso

 

Come scendere e ritornare alla partenza, dopo la gara
Terminata la gara si è fuori dal Forte di Fenestrelle e non si può rientrare e scendere da dove si è saliti. Una possibilità è quella di aspettare la navetta messa a disposizione dall'organizzazione; l'altra è quella di scendere lungo lo spettacolare Strada dei cannoni che costeggia le mura occidentali del forte e scende al punto di partenza.

La storia

Durante la costruzione del Forte di Fenestrelle venne tracciata una mulattiera di servizio che, costeggiando l’imponente muraglia del fronte occidentale, risaliva sino al Forte delle Valli. La comunicazione venne costruita in due tratti per permettere un rapido collegamento esterno e favorire il trasporto del materiale d’artiglieria dalla Ridotta Carlo Alberto sino al Forte delle Valli. Il primo tronco, denominato “Rampa al Forte delle Valli detta dei Pini”, che fu realizzato durante la costruzione della fortezza principale, iniziava 200 m circa prima del piazzale d’ingresso, diramandosi dalla strada carreggiabile di Fenestrelle al Forte San Carlo. In corrispondenza del primo tornante venne aggiunta, in un secondo tempo, una diramazione che permetteva di raggiungere direttamente il centro abitato di Fenestrelle. Una seconda diramazione si trova all’altezza della Batteria Santa Barbara, in corrispondenza del quattordicesimo tornante; un raccordo di circa 300 m collegava la mulattiera esterna con il ponte levatoio di ingresso alla Batteria. Raggiunto il Forte delle Valli la strada si diramava: il ramo di destra s’infilava all’interno dei bastioni della Ridotta Belvedere, mentre quello di sinistra proseguiva costeggiando le mura esterne delle ridotte Belvedere, S. Antonio e dell’Elmo, congiungendosi infine con la mulattiera che da Prà Catinat scendeva alla borgata del Puy. Il tracciato non era molto strategico: il percorso era completamente allo scoperto (gli alberi davanti al fronte di fuoco venivano tagliati per permettere il più ampio campo di tiro) e assolutamente non defilato.
 
una volta terminata la gara come trovare la strada dei cannoni?
usciti dal Ponte Rosso si prosegue per cento metri diritto sul sentiero di collegamento Ponte Rosso - Strada militare Fenestrelle - Depot - Pra catinat - Colle Finestre. Giunti alla strada asfaltata (piccolo piazzale) si svolta a sinistra.. Dopo pochi metri si scorgerà un bivio sulla sinistra in prossimità di una fontana. S'imbocca questa strada che scende alla borgata Puy. Al secondo tornante si noterà sulla sinistra l'imbocco di un largo sentiero erboso. Prendere questa via che costeggia le impressionanti mura del forte di Fenestrelle e proseguire in discesa seguendo i vari tornanti che si susseguono. Evitando le diramazioni che s'incontrano si discende in prossimità dell'ingresso con ponte levatoio del Forte San Carlo punto dove la gara è iniziata.

In verde il percorso gara, in rosso il tracciato della strada dei Cannoni. Cartografia tratta da M. Boglione, Le Strade militari dell'Assietta, Blu Edzioni 2006
La scala coperta

La storia

La Scala coperta é formata da 3996 gradini. Larga 2,10 m e alta 2,35 con muri spessi oltre 2 m, é illuminata da feritoie per fucili che garantiscono anche il ricircolo dell'aria, essa si snoda per quasi 2 km, con un dislivello di 530 m, all'interno di una galleria artificiale, voltata a botte, con «doppio coperto di lose», collegando un forte con un altro e tutte le sezioni fra di loro. Era una strategica via di comunicazione soprattutto in caso di avverse condizioni climatiche o di eventuali aggressioni nemiche, poiché, nonostante la ripidità di alcune rampe, poteva essere percorsa anche da muli e da grossi carichi trainati o frenati dai grossi anelli fissati alle pareti. In corrispondenza del Forte Tre Denti alla Scala Coperta principale, per un breve tratto, se ne affianca una seconda, di quasi 300 gradini, illuminata solo da lunette poste in alto. Essa termina sul terrazzo poco sopra la Garitta del Diavolo dove ha inizio «la Scala Reale» All'interno della galleria nella zona alta del forte (Il Forte delle Valli) si trovano cinque ponti levatoi, chiamati trabocchetti, realizzati per bloccare il percorso ed isolare i vari forti e ridotte. I due tavolati, incernierati con una parte fissa centrale, venivano alzati verticalmente tramite catene che scorrevano mediante carrucole fissate alla volta e scoprendo il fossato pieno d'acqua e profondo 5 - 6 metri. La galleria Reale era una via a «cielo aperto», di 2500 gradini, che si inerpica lungo il pendio del monte Pinaia, a fianco della Scala Coperta, mettendo in comunicazione le restanti Batterie e Ridotte col Forte Delle Valli.

 

 
Il percorso visto attraverso le cartoline e fotografie storiche.
Il forte di Fenestrelle. La sua costruzione, iniziata nel 1727, è durata ben 126 anni. Le cifre sono impressionanti: oltre 3 km. di lunghezza su 650 mt. di dislivello, 1.300.000 metri quadrati di superficie, 1700 uomini di presidio, una scalinata coperta di oltre 4000 gradini che collega la piazza principale del forte San Carlo con il forte delle Valli attraverso ridotte e batterie. In tre secoli di vita, questa maestosa macchina da guerra non ha mai sparato un solo colpo.
Veduta frontale panoramica della fortezza in una cartolina del 1950
una delle prima cartoline a colori raffigurante il Forte di Fenestrelle. Anno 1978
Il Ponte Rosso che congiunge il forte con il Pianoro di Pra Catinat, si trova al km. 7,1 della strada Depot – Colle delle Finestre. Fotografia del 1972.
Il Forte delle Valli [parte superiore del Forte di Fenestrelle] si trova nel tratto superiore dello sperone dell’Orsiera.
Anno di costruzione: tra il 1727 e il 1792. Compiti: neutralizzare le provenienza nemiche lungo la strada che scende dal Colle delle Finestre, battere da una posizione elevata la Val Chisone poco oltre Fenestrelle e, in epoca della Triplice Alleanza, mantenere i collegamenti ottici con l’intera piazzaforte.
 

 

Per saperne di più
per chi volesse approfondire la storia militare del forte di fenestrelle e in generale della Piazzaforte di fenestrelle e dell'Assietta può fare riferimento a queste pubblicazioni che illustrano anche in dettaglio vari itinerari per bellissime escursioni a piedi, di corsa e in mtb.

Boglione Marco, Le strade dei cannoni. In Pace sui percorsi di guerra, Blu Edizioni, Torino 2003

Boglione Marco, Le strade militari dell'Assietta, Blu Edizioni, Torino 2006

Boglione Marco, Le strade dei forti. Storia ed Escursioni in Piemonte, Liguria e valle d'Aosta, Blu Edizioni, Torino 2010

Contino Tullio, La piazzaforte di Fenestrelle, Chiaramonte, Torino 1971

 

Il Forte di Fenestrelle visto con il satellite
La sottostante mappa Google Earth vi permette di visitare la zona del percorso tramite i comandi interattivi.

 

per finire... Forte di Fenestrelle on the air...
Nota: le 3 foto sottostanti sono coperte da Copyright by Marco Boglione.E' fatto divieto di qualsiasi utilizzo delle stesse

 

 
 

Lista Descrizione Percorsi Gara

 

Home Page