'
Le caratteristiche
Lunghezza : 2150 metri
Terreno :
sentiero di montagna 90%; asfalto 10%
Dislivello totale in salita :
270 metri.
Punto più basso: 875 m slm. Punto di arrivo: 1156 m slm.
Dislivello totale in discesa : 10 metri
Descrizione:
Partenza dalla Borgata Basinatto che è la frazione che si trova al di sotto del Colle del Braida dove si effettuano le iscrizioni, si ritira il pacco gara e dove avviene la premiazione. Primo tratto di gara ... in discesa su sentiero difficile perchè molto pietroso (Difficoltoso in caso di terreno bagnato). Alla fine della discesa si svolta a destra e inizia la salita. Si rientra nella parte alta di Basinatto e si prende il sentiero che conduce al Colle Braida. E' questo il tratto più morbido e la pendenza permette di correre. L'ultimo tratto sul tratto di sentiero che esce sulla strada asfaltata che arriva al colle è però ripido e spezza decisamente il ritmo. Anche il breve rettilineo su asfalto ha una pendenza notevole. Si attraversa il Colle Braida e si svolta a sinistra. Breve scalinata, tratto di asfalto ancora corribile e poi inizia la seconda parte del percorso.. Qui è tutta un'altra gara... la pendenza del sentiero è proibitiva e riuscire a correre è impresa realizzabile per pochi... conviene provare ad utilizzare la tecnica di camminata in montagna che prevede la spinta sulle ginocchia con le mani. Prima del traguardo, alcuni punti necessitano addirittura l'appoggio delle mani sul terreno per superare alcune roccette. Un cartello indica che mancano 50 metri; una curva a sinistra, un breve rettilineo in piano ed ecco l'agognato traguardo.
Curiosità e Info:
Il Colle Braida (1.007 m) è un valico alpino che collega la bassa Val di Susa con la Val Sangone. Dal versante di Avigliana (in Val di Susa), salendo verso il colle, si incontra la Sacra di San Michele; dal versante di Giaveno (in Val Sangone) si incontra il comune di Valgioie. A partire dal Colle Braida è possibile raggiungere con breve camminata la vetta boscosa del monte Ciabergia (1.170 m), dove si gode di una bella visuale sui laghi di Avigliana e sulle montagne della Bassa Val di Susa (dal Monte Musinè fino alla Punta Lunella).
La Sacra di San Michele è un complesso architettonico collocato sul monte Pirchiriano, all'imbocco della Val di Susa; è situato nel territorio del comune di Sant'Ambrogio di Torino ed appartiene alla diocesi di Susa. È il monumento simbolo della regione Piemonte. Ristrutturato, è affidato alla cura dei padri Rosminiani.
Sacra di San Michele (Sito ufficiale)
Informazioni dettagliate sui sentieri e le strade intorno alla Sacra di San Michele si trovano sul volume Le strade della fede.
 
Il tracciato della Gara

altimetria

 
Scorci del percorso
La Partenza
Primo tratto in discesa nel bosco
Inizia la salita su mulattiera
Si attraversa la parte alta della Borgata Bassinatto. Questo é l'unico tratto in piano...
Si arriva al Colle Braida dopo un duro strappo in salita...
Al Colle Braida si giunge dopo 1400 metri di gara
Dopo il Braida inizia il tratto finale. La scalinata conduce all'inzio del sentiero verso il Monte Ciabergia dove le pendenze arrivano anche al 35%
 
La sottostante mappa Google Earth vi permette di visitare la zona del percorso tramite i comandi interattivi.

 

 
 

Lista Descrizione Percorsi Gara

 

Home Page